Davide RISERBATO
Facoltà/Qualifica: Facoltà di Filosofia/Invitato
Status: Laico
Titolo: dottorato in Filosofia
Istituto di conseguimento titolo: Università degli Studi di Salerno
Anno di conseguimento titolo: 2014
Ambito di ricerca:

Sono nato a Cantù (Co), il 17 aprile 1980. Dottore di Ricerca in Teologia presso la Facoltà di Teologia di Lugano e Dottore di Ricerca in Filosofia presso l’Università degli Studi di Salerno (Dottorato FiTMU).

Consulente nel 2008 per il settore disciplinare relativo alla teologia medievale e moderna per la Biblioteca digitale del progetto Beic (Fondazione Biblioteca Europea di Informazione e Cultura, presidente: prof. Antonio Padoa Schioppa), collaboro all’edizione degli Opera Omnia di Inos Biffi per i tipi di Jaca Book (Milano).

Professore invitato alla Facoltà di Filosofia della Pontificia Università Antonianum (Roma) per l’anno accademico 2016-2017, sono attualmente membro della Società Italiana per lo Studio del Pensiero Medievale (SISPM) e membro afferente del Centro Interdipartimentale FiTMU dell’Università degli Studi di Salerno.

Le aree della mia attività di ricerca sono:

teologia (questioni relative all’unione ipostatica, alla transustanziazione). Tra gli autori studiati: Anselmo d’Aosta, Tommaso d’Aquino, Duns Scoto; logica (analisi della predicazione, significato e verità delle proposizioni); metafisica (rapporto tra sostanza e accidente, essenza ed esistenza, teoria dell’individuazione); teoria della conoscenza (distinzione tra cognitio intuitiva e abstractiva); teologia razionale (rapporti tra teologia e metafisica, analisi delle questioni prologali dei Commenti alle Sentenze). Tra gli autori studiati: Duns Scoto, Gerardo da Bologna, Gerardo da Siena, Pietro Aureolo, Ugolino da Orvieto, Ulrico di Strasburgo, William Alnwick.

FORMAZIONE

Diploma in Archivistica, Paleografia e Diplomatica (8 settembre 2015), presso l'Archivio di Stato di Milano, Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica;

Dottorato di Ricerca in Filosofia FiTMU (19 maggio 2014), presso l'Università degli Studi di Salerno (Fisciano, SA);

Dottorato di Ricerca in Teologia (2 dicembre 2010), presso la Facoltà di Teologia di Lugano (Svizzera);

Licenza in Teologia (5 ottobre 2006) e Baccellierato in Teologia (7 ottobre 2004), presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale (MI);

Maturità classica (7 luglio 1999), presso il Liceo Collegio Arcivescovile Ballerini, Seregno (MB).

Libri:
La scala e lo specchio. L'originalità di bonaventura da Bagnoregio a otto secoli dalla nascita, a cura di D. Riserbato, If Press, Roma, 2018
G. Biffi, Cose nuove e cose antiche. Scritti (1967-1975), a cura di D. Riserbato, S. Pinna, Cantagalli, Siena, 2017
Fenomeno & Fondamento. Ricerca dell'Assoluto. Studi in onore di Antonio Margaritti, a cura di S. Pinna, D. Riserbato, Libreria Editrice Vaticana, Roma, 2017
Ubi fides ibi libertas. Scritti in onore di Giacomo Biffi, a cura di S. Pinna, D. Riserbato, Cantagalli, Siena, 2016
Guglielmo da Tocco, Storia di san Tommaso d'Aquino, a cura di D. Riserbato, Jaca Book, Milano, 2015
D. Riserbato, Duns Scoto: fisica, metafisica e teologia. Saggi sul sacramento dell'altare e l'unione ipostatica, Casa Mariana Editrice, Frigento (AV), 2013
Anselmo d'Aosta, Nel ricordo dei discepoli. Parabole, detti, miracoli, a cura di I. Biffi, A. Granata, C. Marabelli, D. Riserbato, Jaca Book, Milano, 2008
Articoli:
D. Riserbato, Agere obiectum. La finalità pratica della teologia come dilectio Dei in Pietro Aureolo, in Doctor Virtualis, 14 (2018), p. 67-87
D. Riserbato, Bonaventura e il fondamento di ogni conoscenza certa, in Rivista di Filosofia Neo-Scolastica, 109 (2017), p. 879-888
D. Riserbato, Errores philosophorum e privilège du théologien? Metafisica, teologia e inerenza accidentale in Duns Scoto (Ordinatio IV, dist. 12, q. 1), in Rivista di Filosofia Neo-Scolastica, 3 (2016), p. 673-694
D. Riserbato, La ristrutturazione gnoseologica della teologia. «Suscettibilità» scientifica della natura divina e multiformità dell'habitus theologicus in Pietro Aureolo (+ 1322), in Franciscan Studies, 74 (2016), p. 277-306
D. Riserbato, L’unità superiore di metafisica e teologia nella comune referenza, in Antonianum, 3 (2016), p. 723-729
D. Riserbato, La Rosa Mistica. Intenso lirismo e suggestione poetica in un sermone in Assumptione di Hélinand de Froidmont († 1229 ca), in Analecta Cisterciensia, 62 (2012), p. 290-310
D. Riserbato, Multa videntur hic impossibilia implicari. Duns Scoto e la «fisica dell’Eucaristia» in Ordinatio IV, in Collectanea franciscana, 82 (2012), p. 203-231
D. Riserbato, Rationes necessariae supposita divina ordinatione. Libertà e contingenza in un ‘commento’ di Duns Scoto ad Anselmo d’Aosta, in Rivista Teologica di Lugano, 2 (2010), p. 307-322
Saggi:
D. Riserbato, La figura del sapere teologico secondo Bonaventura negli scritti di Marco Arosio († 2009), in La scala e lo specchio. L’originalità di Bonaventura da Bagnoregio a otto secoli dalla nascita. Atti del Convegno su Pensiero e attualità di Bonaventura da Bagnoregio a otto secoli dalla nascita, Milano 31 maggio 2017, a cura di D. Riserbato, If Press, Roma, 2018, p. 67-80
D. Riserbato, Cognitio deductiva e theologia dilectiva in Gerardo da Siena O.E.S.A. (+ 1336), in Fenomeno & Fondamento. Ricerca dell'Assoluto. Studi in onore di Antonio Margaritti, a cura di S. Pinna, D. Riserbato, Libreria Editrice Vaticana, Roma, 2017, p. 235-267
D. Riserbato, Il Redentore e la Vergine nella teologia medievale. Maria associata a Cristo nel Mistero del nostro riscatto, in M. Arosio, La mariologia di san Bernardo, a cura di S. Pinna, If Press, Roma, 2017, p. 205-222
D. Riserbato, Misericordia e verità: la parresìa di Giacomo Biffi contra insipientes, in Ubi fides ibi libertas. Saggi in onore di Giacomo Biffi, a cura di S. Pinna, D. Riserbato, Cantagalli, Siena, 2016, p. 117-133
A. Padoa Schioppa, D. Riserbato, Collezione di Testi religiosi, in La Biblioteca Europea di Milano (Beic). Vicende e traguardi di un Progetto, Skira, Milano, 2014, p. 144
D. Riserbato, Inevidenza della fede e struttura non dimostrativa della teologia in Gerardo da Bologna († 1317). Figura medievale della teologia, in Raccolta di saggi in onore di Marco Arosio, 1, a cura di M. Martorana, R. Pascual, V. Regoli, If Press, Roma, 2014, p. 155-202
Partecipazioni ad eventi:
L’estetica nel pensiero tardo-antico, medievale e umanistico. II Convegno del Dottorato di ricerca in Filosofia, Scienze e Cultura dell’età tardo-antica, medievale e umanistica, organizzato a Fisciano (SA), 17-19 dicembre 2012, da Centro Interdipartimentale FiTMU, con l'intervento "Luminosa bellezza: lux formalis e consonantia nella ‘cattedrale di luce’ di Ulrico di Strasburgo".
La teologia francescana del XIII-XIV secolo. Giornata di studio in ricordo di Marco Arosio, organizzato a Trento, 2 ottobre 2015, da Università degli Studi di Trento. Dipartimenti di Lettere e Filosofia, con l'intervento "Metafisica, teologia e inerenza accidentale in Duns Scoto (Ordinatio IV, d. 12, q. 1)".
Lo studio di Giovanni Duns Scoto in Italia, organizzato a Roma, 2 dicembre 2015, da Pontificia Università Antonianum, con l'intervento "Errores philosophorum e privilège du theologien? Unità superiore di metafisica e teologia nella comune referenza".
Tavola Rotonda La forma tra idea e realtà nel platonismo medievale nel Convegno su La scuola francescana del secolo XIII, organizzato a Roma, 7-8 aprile 2016, da Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Cattedra Marco Arosio di Alti Studi Medievali, con l'intervento "Lo statuto ontologico dell’idea in William Alnwick".
La dottrina delle idee nel pensiero francescano del XIII-XIV secolo, organizzato a Trento, giovedì 27 ottobre 2016, da Irene Zavattero, con l'intervento "Lo statuto ontologico dell’idea e la critica di William Alnwick all’esemplarismo nelle questioni disputate de esse intelligibili".
Seminario Errores philosophorum e privilège du theologién: metafisica e teologia in Duns Scoto, organizzato a Fisciano (SA), 21 febbraio 2017, da Dottorato RAMUS presso l’Università degli Studi di Salerno.
Convegno su La ricezione di San Bonaventura nel pensiero del Novecento, organizzato a Roma, 26-27 aprile 2017, da Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, con l'intervento "La figura del sapere teologico in Bonaventura da Bagnoregio negli scritti di Marco Arosio".
Poesia teologica e teologia poetica. Testi e contesti. Antichità, Medioevo, Rinascimento. I Convegno del Dottorato di Ricerche e studi sull’Antichità, il Medioevo e l’Umanesimo (RAMUS), organizzato a Fisciano (SA), 8-11 gennaio 2018, da Dottorato di Ricerche e studi sull’Antichità, il Medioevo e l’Umanesimo (RAMUS), con l'intervento "«L’aver molto cantato d’amore / poco mi ha giovato». Hadewijch d’Anversa e la poetica del Cantico dei Cantici. Fenomenologia dell’amore mistico".
Seminario per il Corso di laurea magistrale in Filosofia, Pagina 8 - Curriculum vitae di RISERBATO Davide insegnamento di Storia della filosofia cristiana medievale (prof. Fabrizio Amerini) (a.a. 2018/2019), organizzato a Parma, 15 ottobre 2018, da F. Amerini, con l'intervento "Duns Scoto e il problema dell’origine dell’esse intelligibile. Letture da De primo principio IV e Ordinatio I, dd. 35-36".
Convegno su L’uomo nel pensiero di Bonaventura da Bagnoregio. Ad 800 anni dalla nascita del Doctor Seraphicus, organizzato a Trento, 5-6 ottobre 2017, da Università degli Studi di Trento. Dipartimenti di Lettere e Filosofia, con l'intervento "La figura del sapere teologico secondo Bonaventura negli scritti di Marco Arosio, presentazione del volume: M. Arosio, L’intelligenza della fede in Bonaventura da Bagnoregio. Un secolo di studi".