Nel mondo

Sulla base del patrimonio di scienza e fede affidatole dalla tradizione la Pontificia Università Antonianum vuole alimentare la capacità di riflessione critica sulle sfide del mondo contemporaneo e sollecitare l’elaborazione di nuove soluzioni per il miglioramento delle condizioni di vita e il raggiungimento della giustizia sociale, nel rispetto di tutte le creature, quel rispetto che è anche riconoscimento della pluralità e condivisione dialogica in cui si concretizza la fede in Dio e si manifesta la ricchezza della fede cattolica universale nella comunione.

Facoltà, istituti e studi nel mondo

È appunto perseguendo il riconoscimento delle diverse culture e la cooperazione che la Pontificia Università Antonianum è presente, oltre che in Italia, con la sede romana, l’Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino di Venezia e gli studi di Benevento, Liveri, Verona e Venezia, Israele, con la Facoltà di Scienze Bibliche e Archeologia di Gerusalemme, e Spagna, con l’Instituto Teológico de Murcia, anche in Brasile, Ecuador, Messico, Repubblica Democratica del Congo e Zambia, con gli studi di Petropolis, Quito, Monterey, Kolwesi e Lusaka.

Altre istituzioni

Altre istituzioni, infine, collegate a vario titolo all’Università sono la Commissione Scotista per l’edizione critica delle opere di Giovanni Duns Scoto e la Pontificia Accademia Mariana Internazionale per la promozione degli studi scientifici sulla Beata Vergine Maria, il Centro Italiano di Lullismo per lo sviluppo degli studi su Raimondo Lullo e il lullismo e la Commissio Sinica per la promozione di iniziative scientifiche - convegni, ricerche, studi e seminari - atte a cogliere, illustrare e valorizzare il contributo artistico, culturale, religioso e scientifico del cristianesimo in Asia.

Visualizza le pagine dedicate alle facoltà, istituti, studi affiliati e altre istituzioni collegate a vario titolo alla Pontificia Università Antonianum nel mondo.