Skip to content

Humanitarian Care: COVID-19

  • News

Si è conclusa la prima fase dell’iniziativa Humanitarian Care: COVID-19, organizzata dalla Pontificia Università Antonianum e tenutasi dal 3 al 4 aprile 2020 con l’intento di offrire sostegno a quanti sono stati a vario titolo impegnati nella lotta alla pandemia di COVID-19. Le lezioni e gli incontri online dedicati ai temi del Self Help e dello Spiritual First Aid hanno dato vita, insieme alla condivisione delle storie e delle emozioni dei partecipanti collegati da Mazzara del Vallo e Bergamo come da Israele e l’Etiopia, a un vero e proprio laboratorio di senso e di lotta per la vita.

122 i partecipanti, appartenenti a 18 congregazioni e provenienti da 23 Paesi, e tra essi medici e infermieri coinvolti attivamente nelle corsie dei reparti COVID nonché responsabili del governo delle congregazioni a livello locale, provinciale o internazionale.

La seconda fase dell’iniziativa, al pari della prima diretta dal prof. Giuseppe Buffon, Decano della Facoltà di Teologia, e dai proff. Francis Tiso, Albert Schmucki, Joanna Okulska e Marco Iazzolino, oltre a offrire un sostegno più focalizzato sulle singole congregazioni, concentrerà l’attenzione sul senso e la sofferenza, l’impatto sulle relazioni sociali e l’incertezza del post lockdown, in un processo di accompagnamento che ha il sapore del futuro.

Area Riservata

Torna su