Skip to content

Una versione toscana della “Doctrina pueril” di Raimondo Lullo

  • News

È in libreria il volume Una versione toscana della Doctrina pueril di Raimondo Lullo, pubblicato, a cura di Maria Cristiana Maraviglia, da Edizioni Antonianum nella collana Medioevo, con le schede filologica e linguistica di Luciano Formisano.

«Il Libro della Doctrina puerile è una versione in volgare toscano della Doctrina pueril di Raimondo Lullo. Scritta in catalano tra il 1274 e il 1276, la Doctrina pueril è un trattato pedagogico in cui i fondamenti della fede e del sapere del tempo convivono in un unico sguardo d’insieme. Ebbe un’ampia diffusione, come testimoniano le traduzioni in occitano, latino e francese promosse dall’autore stesso e dai suoi collaboratori. Da una versione occitana deriva la redazione, datata 1379, che viene qui pubblicata per la prima volta sulla scorta dell’unico esemplare a noi pervenuto nel codice Riccardiano 1367. Il manoscritto è una copia del 1418 sopravvissuta alla condanna di eresia inferta ad alcune proposizioni della Doctrina pueril dall’inquisitore Eimeric nel suo Directorium inquisitorum del 1376.

La lingua del traduttore è all’altezza dei grandi volgarizzatori toscani del Trecento, mentre la copia che leggiamo ci rimanda ai centri di scrittura fiorentini dell’inizio del 1400».

Laureata in filosofia presso l’Università degli Studi di Firenze, Maria Cristiana Maraviglia si è interessata al processo che ha portato alla formazione del compendio elementare della dottrina cristiana. Primo campo d’indagine sono stati i documenti del magistero ecclesiastico e il censimento dei manoscritti in volgare a uso catechetico delle biblioteche fiorentine dal 1250 al 1500. È affiliata al Centro Italiano di Lullismo.

Luciano Formisano è professore emerito di Alma Mater Studiorum Università di Bologna e socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei; oltre ad aver curato, tra le altre cose, la prima edizione critica e commentata delle lettere di viaggio di Amerigo Vespucci, ha scoperto e pubblicato la più antica traduzione del Corano in una lingua europea moderna.

Scorri l’Indice | Leggi l’Introduzione

Area Riservata

Torna su